Durante i vostri viaggi vi sarà capitato molto spesso di dover fotografare monumenti, edifici e luoghi di interesse particolari.

Sovente questa non è un’operazione semplice da svolgere per diverse motivazioni.

Innanzitutto spesso si tratta di luoghi affollati e trovare la posizione e l’attimo giusto per scattare la foto non è semplice. Spesso vi dovrete accontentare di foto con persone davanti e riuscire ad ottimizzare il tutto non è semplice.

Il secondo aspetto sono le prospettive. Infatti molte volte ci si trova a dover fotografare dal basso edifici piuttosto alti e rendere la foto bella comunque non è semplice.

Tuttavia nonostante quest difficoltà siano comunque presenti e non sono semplici da bypassare, ci sono degli utili accorgimenti che, se tenuti in considerazione, miglioreranno di molto la qualità dei vostri scatti.

Osserva le tue linee

Uno degli aspetti più impegnativi nel fotografare gli edifici è assicurarsi che le linee vadano dove dovrebbero. Spesso osserviamo gli elementi architettonici e ciò potrebbe far convergere tra loro le linee verticali, facendo sembrare che l’edificio stia cadendo all’indietro. Se ti accorgi di ciò, prova a fare un passo indietro dall’edificio o passare ad un punto di vista più elevato. Assicurati anche di modificare le tue foto in un programma che corregge le distorsioni dell’obiettivo. Questo spesso migliorerà le linee che pensavi fossero dritte e invece non lo erano dopo aver fatto click.

Non dimenticare l’elemento umano

La maggior parte dei fotografi in viaggio cerca di evitare di avere persone nelle loro immagini architettoniche, perché ritiene che esse siano un elemento di disturbo. In realtà, alcune volte, includerle può davvero diventare un pounto di forza ed aggiungere un tocco di unicità. Dopotutto, gli edifici sono stati progettati per e dalle persone e se vogliamo davvero catturare lo spirito di un luogo, allora ha senso vederlo dal punto di vista di coloro che vivono, lavorano o lo stanno visitando. A livello pratico, anche le persone possono dare un senso profondità e prospettiva all’immagine.

Esplora i dettagli

Se stai cercando uno scatto unico e particolare, prova a catturare i singoli elementi di un edificio. Spesso ci sono molti dettagli e motivi geometrici anche nelle strutture più semplici, che siano integrate o un prodotto di luce e ombra. Osserva come le linee interagiscono tra loro, come la luce illumina le trame, dove cadono le ombre. Un po ‘di esplorazione potrebbe non solo darti alcuni scatti fantastici, ma potrebbe anche portarti a scoprire qualcosa di nuovo o interessante sulla costruzione o sulla storia dell’edificio.

Trova un buon posto e aspetta

Contrariamente al pensiero popolare, uno dei metodi più provati e veri della fotografia di strada è trovare un buon punto, comporre mentalmente il tuo scatto e passare il tempo ad aspettare che accada qualcosa di interessante. Uno dei primi maestri della fotografia di strada, Henri Cartier-Bresson, ha spesso atteso ore per quello che ha definito “il momento decisivo”. Ma se aspetti mezz’ora mentre sorseggi un caffè o aspetti ore, probabilmente questo stile di fotografia di strada sarà meno invasivo rispetto ad altre forme, poiché il soggetto entrerà nel tuo spazio, non viceversa. Sarai anche più preparato, il che significa maggiori opportunità di sbarcare con successo il tiro.

Sii Rispettoso

Catturare momenti veramente sinceri è al centro della maggior parte della “fotografia di strada”, è importante ricordare che non tutti vogliono che le loro foto vengano scattate o che la loro immagine rimbalzi sui social media. Quindi, se il volto di una persona è facilmente riconoscibile in uno scatto all’aperto è una buona educazione chiedere il consenso prima che essa sia pubblicata sui social media.